ELEZIONI: LA MIA OPINIONE – HA VINTO L’ASTENSIONISMO

Tramonto con la testa fra le nuvole
Se è vero che queste elezioni sono state un vero successo per certi partiti e una vera e propria débacle per altri, si può altrettanto dire, con una certa sicurezza che non ha vinto nessuno. In effetti né la coalizione di centro-destra, né il Movimento 5 stelle (grillini) hanno raggiunto la soglia necessaria per poter governare autonomamente. Qualcuno lo aveva preannunciato. Parlo del nostro Papa, il simpaticissimo Francesco, che aveva ‘ammonito’ (*) il nostro Presidente della Repubblica, che, lo stesso,
avrebbe trovato grosse difficoltà a formare il futuro nuovo Governo che sarebbe  ‘uscito’ da questa tornata elettorale di ieri 4 marzo 2018.

Ci sono, è vero, degli sconfitti ….il potere logora? Forse sì. Certo che per il PD ha pesato enormemente la politica europea, troppo remissiva ed anche la politica extracomunitaria, troppi immigrati. A queste vanno aggiunte altre cause: una mancata attenzione politica per una maggiore giustizia sociale.
Ricapitolando, trovo giusto che certi partiti esultino (Centro-destra, Grillini), ma mi chiedo una cosa chi è il vero vincitore? Nessuno parla che l’affluenza alle urne, trattandosi di una consultazione politica (elezione del nuovo Governo) è stata bassa, circa il 70%; se a questa aggiungiamo le schede nulle, bianche, etc. la percentuale sale vistosamente. Dunque, secondo la mia opinione il ‘partito’ che ha vinto davvero queste Elezioni 2018 è l’astensionismo (che è previsto dalla nostra Costituzione). Ma nessuno ne parla. Perché? Intanto nuvole nere si addensano all’orizzonte….
PAOLO CAMPIDORI

paolocampidoriarte@gmail.com

5 marzo 2018

(*) Non ricordo in quale occasione